Stefano Donno on twitter

giovedì 8 luglio 2010

E’ nata una star? di Nick Hornby (Guanda)





















Imbarazzante. Una sola parola per descrivere tutto un universo di sensazioni, di emozioni che esplodono quando una madre come tante, scopre di avere come figlio un adolescente non proprio come tanti. Per mano di una vicina assai pettegola, questa povera madre nella buca delle lettere scopre con imbarazzo (parola oggi più che mai priva di qualsivoglia significato e lontana soprattutto dal suscitare accesi rossori) una cosa che mai si sarebbe aspettata di scoprire del suo “bambino”. Nick Hornby con “E’ nata una star” (Guanda).

«Mi sono sentita tremare le ginocchia. Non mi reggevo in piedi. Respiravo a fatica. In quel momento, non avendo visto il video, potevo ancora credere che mio figlio non ci facesse granché, in quel film. Potevo pensare che se ne stava dietro donne in topless a coprirgli le tette con le mani e basta».

Nulla di che per uno spinello in compagnia dei compagni di scuola, nulla di che magari nell’aver preso di nascosto dei soldi dal portafoglio o aver camminato con la macchina di famiglia “presa in prestito” per una notte brava … No! Nulla di tutto questo. Nella buca delle lettere un video, non propriamente da educande, con Mark (il figlio) in copertina. Molto, molto imbarazzante, non c’è che dire, e ancora più terribile il fatto di essere venuta a conoscenza del “vizietto” del figliolo da un estraneo. Ora il video in questione ben confezionato e superbamente patinato ha un titolo non proprio edificante da un punto di vista pedagogico e soprattutto è vietato ai minori. Diciamolo, sì … insomma… certamente … potrebbe … Sì, Mark ha un talento nascosto, e non è quello della scrittura, della recitazione, della pittura. Mark la sua “dotazione artistica” come direbbero Elio e le storie tese parlando di John Holmes (pseudonimo di John Curtis Estes, Ashville, 8 agosto 1944 - Los Angeles, 13 marzo 1988) , l’ha messa a frutto nel mondo del porno: già Mark è una giovanissima porno star. Cosa dovrebbe fare in questi casi una madre? Come ci si comporta davanti ad una novità del genere … certo nulla di grave, non si buca, non si fa di coca, non spaccia, non ruba … il suo talento in poche parole si esprime in centimetri. Una cosa è certa nulla sarà come prima! Ma … c’è il fatidico Ma, o meglio un Se … ovvero Se ci fosse un lato positivo nella faccenda?

continua su Il Recensore

Nessun commento:

Posta un commento

Nota. Solo i membri di questo blog possono postare un commento.

Macro pop 2