Stefano Donno on twitter

venerdì 27 febbraio 2015

ドラゴンボールディスクロス CM

Stati Uniti: ritrovato Picasso rubato a Parigi nel 2001

Meloni replica a Fini: “Io mascotte di Salvini? Se mi critica vuol dire ...

SPRITZ FILOSOFICO con il filosofo UMBERTO GALIMBERTI presentato dal prof. Luca Nolasco il 7 marzo 2015 alla libreria Bookish



Spritz Filosofico il 7 marzo 2015 alle ore 12,00 presso la Libreria Bookish di Lecce in via Cesare Battisti 22 a Lecce con un ospite d’eccezione: il filosofo Umberto Galimberti che si intratterrà con i presenti insieme al Prof. Luca Nolasco conversando anche del suo lavoro Il viandante della filosofia scritto con Alloni Marco ed edito da Aliberti
"In Galimberti l'eredità della grecità si trasforma in una maieutica moderna, e coincide con la presa di coscienza della fine della metafisica e dell'avvento del nichilismo. In questo proibitivo compito - presentare le modalità di convivenza con la disperazione - Galimberti suggerisce non una retorica del disincanto, bensì le chiavi di resistenza nei confini dell'instabilità e della perdita, ormai interamente dominati dalla tecnica. E il valore paradigmatico ed esemplare di tale insegnamento è nel nomadismo morale come presupposto alla sfida del nichilismo. Argomentata analisi degli strumenti che nei secoli la filosofia ha offerto all'uomo, l'opera di Galimberti è dunque una tangibile risorsa intellettuale ed esistenziale nel baratro dell'assurdo. Questo piccolo libro è un percorso tra le ragioni che rendono la filosofia un'insostituibile compagna di ricerca non già delle ragioni ultime ma, nemmeno troppo paradossalmente, della ricerca come ragione ultima". (dalla Prefazione). 

Info e prenotazione bookishlecce@virgilio.it
0832/306676

Addio Giacomo Rondinella: da Malafemmena al cinema - Mentelocale.it

Addio Giacomo Rondinella: da Malafemmena al cinema - Mentelocale.it

In Himalaya il ghiacciaio artificiale per contrastare la scarsità d'acqua - Tgcom24

In Himalaya il ghiacciaio artificiale per contrastare la scarsità d'acqua - Tgcom24

Google cerca di conquistare utenza aziendale | N24G - News24Games

Google cerca di conquistare utenza aziendale | N24G - News24Games

giovedì 26 febbraio 2015

In bocca al lupo e complimenti alla nostra cantante leccese e salentina d.o.c. Mariangela De Santis che sta partecipando a The Voice of Italy

Parrucchiere - Tagliati per il successo parrucchiere Lecce: Gianni e Andrea Sasso parrucchieri tagliati per il successo uomo e x donna, taglio e acconciatura, colorazione e trattamenti per il capello, extension laser

Parrucchiere - Tagliati per il successo parrucchiere Lecce: Gianni e Andrea Sasso parrucchieri tagliati per il successo uomo e x donna, taglio e acconciatura, colorazione e trattamenti per il capello, extension laser

おしゃれヘアアレンジパフ テレビCM

Governo, Vendola: "Renzi stravolge democrazia, una fiducia ogni 11 giorni"

L’Avv. Francesca G. Conte torna sul caso Scazzi il 27 febbraio 2015 a I Fatti Vostri (Rai 2)



L’Avv. Francesca G. Conte sarà il 27 febbraio 2015 alle ore 12,30 su Rai 2 come ospite e opinionista della trasmissione “I Fatti Vostri”, condotta da Giancarlo Magalli, Adriana Volpe e Marcello Cirillo, con Paolo Fox e il suo oroscopo. La trasmissione che va in onda come di consueto tutti i giorni dal lunedì al venerdì, oramai entrata nelle case di quasi tutti gli italiani, si rivolge ad una più sempre più ampia fascia di pubblico, occupandosi puntualmente di attualità con un occhio particolare a cronaca, costume o televisione. L’Avv. Francesca G. Conte sarà di nuovo in trasmissione per parlare dell’ormai tristemente noto caso di Sarah Scazzi, a distanza di pochissimo tempo dalla prima udienza del processo d'appello del 23 gennaio 2015.  Pare ci siano delle novità interessanti in questa intricatissima vicenda giudiziaria! Cosima Serrano ha veramente intenzione di rivelare veramente tutto sulle terribili dinamiche di quel maledetto 10 agosto 2010? Potrebbe forse essere una mossa astuta per ottenere uno sconto di pena?  Il percorso processuale è molto complesso e le prove della sua colpevolezza la inchiodano inesorabilmente alla responsabilità orribile per l'uccisione della bellissima Sarah, figlia di sua sorella.

Info
Sede 1 / 73100 Lecce - Via Parini 1/c
Sede 2 / 00192 Roma - via Marianna Dionigi 29

martedì 24 febbraio 2015

Portami a casa di Elena Leoni (Lupo Editore) alla libreria Bookish di Lecce



Fucine Letterarie, in collaborazione con Lupo Editore e con la Libreria Bookish, presenta “Portami a Casa” (Lupo Editore, 2014) di Elena Leoni, Venerdì 27 Febbraio 2015 alle ore 18.00 presso la Libreria Bookish, in via Cesare Battisti n.22 a Lecce. L’azione letteraria sarà curata da Stefano Donno.
Portami a casa è romanzo mozzafiato, perché unisce, senza nulla snaturare, un’anima da libro sentimentale ad un andamento da ‘giallo’. Sullo sfondo della campagna barese, tra masserie con frantoi ipogei, costruzioni a pignon, grandi ulivi, contrade e paesini, un omicidio efferato scuote il normale andamento delle cose, coinvolgendo forze dell’ordine e sospettati, in indagini crescenti e tentativi, a volte involontari, di depistaggio. Tutto ciò in un’atmosfera crescente di tensione e perenne mutazione di ipotesi e di tracce, dove un’umanità piccola e provinciale vivrà per alcuni mesi l’incubo di un arresto, ma anche il desiderio di conoscere la verità. Nello stesso scenario una donna e suo figlio cercano le parole che non hanno mai trovato per dirsi “ti amo”. La donna è Annalaura, psichiatra afflitta da sensi di colpa e stati di panico, perché è anche la sorella della vittima, Claudia, donna in carriera e senza scrupoli, assessore ai Lavori Pubblici di Casalana, del cui destino si è sempre sentita responsabile. Ma anche perché è desiderosa di confessare al figlio Riccardo un’insospettabile verità che insiste sulla loro famiglia. Riccardo, studente di Farmacia, svogliato e perso tra spinelli e donne, cerca solo di recuperare l’amore per l’unica donna che davvero ama, la madre. Dopo una breve esperienza in carcere, per detenzione di ingenti dosi di droga, il ragazzo subisce una sorta di iniziazione alla vita reale, da parte di un mentore improbabile, un boss della malavita, che lo porterà a trovare se stesso e anche a chiarire il rapporto di amore con sua madre. L’amore ritrovato, la confessione della verità inaccettabile e la soluzione del delitto avvengono simultaneamente, in un finale culminante, come in una tragedia greca.
Elena Leoni, castellanese da parte di madre, è un avvocato e vive a Monopoli con i suoi figli, Giorgio ed Edoardo. È cresciuta tra la Puglia, Ancona e Roma, dove si è laureata in Legge e ha lavorato come redattrice del telegiornale presso l’emittente televisiva GBR del circuito Cinquestelle. Da sempre appassionata di letteratura, soprattutto russa, femminile d’introspezione e poliziesca, ama indagare l’animo umano e le connessioni tra psiche ed emozioni. “Portami a casa” è il suo romanzo d’esordio.
Info
telefono  0832-306676 mail -  bookishlecce@virgilio.it
facebook.com/Bookishlibreria / twitter.com/Bookishlibreria

Antimafia, Giarrusso vs Bindi: 'Sordina a critiche dei magistrati su vot...

Indonesia: Nessuna clemenza per undici condannati a morte per droga

破幻のジスタチョコ第3弾

Addio a Cesare Monti: disegno le copertine di Battisti, De Andrè e Pino Daniele | Music Fanpage

Addio a Cesare Monti: disegno le copertine di Battisti, De Andrè e Pino Daniele | Music Fanpage

Jovanotti, nuovo album con 30 inediti: la presentazione in streaming su Messaggero.it

Jovanotti, nuovo album con 30 inediti: la presentazione in streaming su Messaggero.it

Hi-Tech Italy | WhatsApp: avviata l'introduzione delle chiamate vocali, ma solo per alcuni utenti

Hi-Tech Italy | WhatsApp: avviata l'introduzione delle chiamate vocali, ma solo per alcuni utenti

venerdì 20 febbraio 2015

Le figlie dello speziale di Giancarlo Picci (Kurumuny) alla Libreria Bookish di Lecce il 22 febbraio 2015



Le figlie dello speziale di Giancarlo Picci (Kurumuny) sarà presentato il 22 febbraio 2015 ore 18,00 presso la libreria Bookish di Lecce in via Cesare Battisti 22 a Lecce. Interverranno con l’autore Alessandra Peluso (critica letteraria e collaboratore di Affari italiani), e Giovanni Chiriatti (editore Kurumuny)
È una mattina assolata, come ce ne sono tante nell’estate salentina. Ora come negli anni Settanta, quando il Perugino, vicecommissario di origine umbra, fa il suo arrivo nella piccola stazione di Cursi. Con sé porta una valigia di cartone e un carico di nostalgia: il ricordo delle estati passate a Todi in casa dei nonni, la dolcezza delle sue colline, l’amore per Chiara, la promessa sposa che lo attende a casa. È in una mattina come ce ne sono tante che nelle cave, appena fuori paese, lu ‘Ntoni Sparapuddhasci viene ritrovato morto ammazzato. Affiancato dall’instancabile ed esuberante ispettore Nino Sanscitarra, il Perugino si getta a capofitto nelle indagini, con l’equilibrio incerto di chi è ‘nuovo’. Dovrà confrontarsi con usanze inconsuete e scoprire il sapore del mare, districarsi fra soprannomi impronunciabili e guadagnarsi il rispetto del brusco commissario Vercelli, imparare a ridisegnare la geografia degli affetti e dei sensi, imbattersi nelle personalità del paese: il dottore e sua moglie, il veterinario di zona, il giovane parroco, la locandiera Marcella e il suo dolore. Soprattutto, farà la conoscenza dello speziale e le sue figlie, della loro bottega e del terribile segreto che custodisce. Velati da impalpabili foulard di seta, lo attendono un sospetto al profumo di zenzero, un amore al profumo di salvia, un segreto al profumo di alloro.
Salentino di nascita e formazione, Giancarlo Picci si avvicina alla recitazione all’età di quindici anni. Fino ai diciotto frequenta la Scuola di Teatro presso il “Teatro Antoniano” di Lecce, dove studia personaggi principalmente comici. Nel 2009 esordisce come scrittore con il romanzo La luna e il garofano rosso (Il Raggio Verde edizioni). In veste di attore e voce recitante, a diciotto anni, collabora con il gruppo musicale Khaossia per l’incisione dell’album La Rassa a Bute, un dramma in musica in vernacolo antico leccese appartenente al genere dell’opera buffa napoletana. Prosegue a Roma la carriera artistica, dove, nel 2011, si diploma presso l’Accademia d’Arte Drammatica “Scharoff” in Recitazione. Conseguito il diploma, entra a far parte della Compagnia omonima, misurandosi con vari personaggi su testi di Pirandello, Cechov, Sartre, Shepard, De Filippo. Nell’estate del 2013 viene selezionato dalla giuria artistica del Todi Festival come finalista del “Concorso Giovani Attori”, che vince con l’interpretazione “Caligola” di Albert Camus. A settembre dello stesso anno, a Lecce, gli viene conferito “Il Sallentino – Riconoscimento Particolare per l’arte”. A novembre conquista il secondo posto al Premio letterario nazionale “IoRacconto 2013” nella sezione gialli/horror/polizieschi, con il racconto breve “Le figlie dello speziale”.
Info telefono  0832-306676 mail -  bookishlecce@virgilio.it facebook.com/Bookishlibreria / twitter.com/Bookishlibreria

【ワイルドエッグストーリー】パキケファロサウルス!名前が長くてすみません!

“Una vita”, autobiografia di Massimo Fini: “Il 68? Un bluff. Oggi i giov...

Il Nord ovest dell'Australia colpito da due tifoni tropicali

Spettacolo e Cultura. Musica, il grande ritorno dei Blur a 16 anni dall'ultimo album - LaPresse

Spettacolo e Cultura. Musica, il grande ritorno dei Blur a 16 anni dall'ultimo album - LaPresse

Provocazione d’artista. Aspettando gli Oscar, la statuetta diventa una cocainomane!

Provocazione d’artista. Aspettando gli Oscar, la statuetta diventa una cocainomane!

Noi e la Giulia: al cinema il film di Leo | Spettacoli.Leonardo.it

Noi e la Giulia: al cinema il film di Leo | Spettacoli.Leonardo.it

Le lenti intelligenti sono il futuro, ecco le Sony SmartEyeGlass: la sfida a Google può cominciare - Centro Meteo Italiano

Le lenti intelligenti sono il futuro, ecco le Sony SmartEyeGlass: la sfida a Google può cominciare - Centro Meteo Italiano

giovedì 19 febbraio 2015

Argéman, di Fabio Pusterla (Marcos y Marcos). Intervento di Nunzio Festa



Lingue di neve perenni, fiori del deserto, un villaggio palestinese. Ogni, in un certo senso, traduzione del vocabolo che da il titolo all'ultimo libro di poesie di Fabio Pusterla è retroterra della poesia tutta del poeta meridiano Pusterla. Battezzato da diversi premi prestigiosi già alla sua opera poetica d'esordio nell'85, Pusterla, allievo dell'indimenticata Maria Corti, anche con questa sua nuova raccolta fa un timbro civile sfumato dall'evocazione; ove il caso della materia poetica, dove e quando questa dà il lampeggiare charissimo della presenza di conteuto più che di soggetto, s'assume il compito del contatto diretto e tangibile con la realtà quotidiana. Il muro chiude territori e i Territori, col permesso Fallaci. Gonfi di ferite. Alla stregua di quelle trovate e fatte emergere da frane e dalle terre inquinate dalla camorra. Vedi l'elenco infinito delle malattie. Più le disperazioni laceranti delle perdite per incuria complessiva nella gestione di suolo e sottosuolo ecc. Ciò detto, poi, con l'evocazione che permette la grande poesia. Attenzione alla memoria. Che spiega l'anima degli esseri umani di questo nostro turbo-ipercapitalismo/post-moderno/post-fordista. Gli scenari della metrica fanno il verso libero, "(...) Iris argeman di porpora, fitto viola / sulle alture quasi deserte, come un papavero / in lacrime in fuga, e lontano lampeggia il corso / lentissimo del Giordano, da lago / verso lago, da mar morto a mar morto, lontano / lingue di fuoco e muri chiudono i territori / feriti, in una bolla d’esclusione. Ciascuno / conta i suoi morti qui, / le sue vergogne". Sia sulle Alpi che in Giordania appunto.

Macro pop 2