Stefano Donno on twitter

venerdì 27 novembre 2015

Miguel Bosé - Encanto (Videoclip Oficial)

Miguel Bose - Se tu non torni (Video clip)

Esce Guerrigliera di Eliana Forcignanò (iQdB Edizioni di Stefano Donno)






















Scrive Mauro Marino nell’introduzione: “Questa è poesia guerrigliera, muove all'attacco, porta il colpo dove è utile e necessario portarlo e le emozioni temprano un sentire desto, sempre presente: sempre vivo! Conosco da tempo l'esercizio poetico di Eliana Forcignanò, la ricerca che muove le sue parole, la saggezza con cui calibra la sua conoscenza di filosofa. La poesia è alleata della filosofia, è spalla parlante del pensiero, voce e mano, strumento dell'agire, del divulgare in "basso" ciò che l'animo muove. Poesia efficace di chi conosce le parole e sa usarle, sa metterle nel suono per mutarle in coro.”

I versi : “Se un giorno cercherete i poeti // quando dispersi e amareggiati // vi volgerete alla vostra vita // trovandola vuota vana vecchia // non rovistate tra gli scaffali // delle pubbliche biblioteche. // Non vi spaventino // pagine spesse e polverose. // Non perdetevi nelle grandi // rivendite alla moda luccicanti // di ultime novità editoriali. // Non consultate l’antiquario // pronti a pagare a peso d’oro // il volume autografato. // Se mai cercherete i poeti // pescate nelle vostre case // qualche strano libro dimenticato // una vecchia antologia di scuola // l’opuscolo che vostro padre pagò // tremila lire alla festa patronale. // Cominciate da quelle poche righe // mischiate nomi noti e senza gloria // scegliete un verso e scrivetelo // su un pezzo di carta inutile // mandatelo a memoria. // Perché i poeti sono inutili // se qualcuno non li ricorda // almeno per un verso. // Perché non tutti i poeti // campeggiano nelle letterature // togate e illustri. // Perché non tutti i poeti // sono morti poveri o suicidi. // Se un giorno cercherete i poeti // cercate quei pazzi che negano // di scrivere per cambiare il mondo”

Eliana Forcignanò, poetessa e prosatrice, è nata nel 1983 a Lecce ove tuttora risiede. Laureata in Storia della Filosofia, è attualmente iscritta all’Albo dei pubblicisti di Puglia: si dedica al giornalismo, collaborando con varie testate locali, da quando aveva diciotto anni, e alla scrittura creativa da sempre. Ha esordito nel 2007 con “Fiabe come rondini” (Lupo Editore) e nel 2011 “Fiato Corto” per LietoColle Libri. S’interessa di letteratura, psicologia, sociologia. Un suo saggio sull’antipsichiatria nel Sessantotto è apparso nel bollettino del Centro Italiano per la Ricerca Storico Educativa di Firenze.

iQdB edizioni di Stefano Donno  (i Quaderni del Bardo Edizioni di Stefano Donno)
Sede Legale e Redazione: Via S. Simone 74
73107 Sannicola (LE)
Redazione - Mauro Marino
Editor – Francesco Aprile
Social Media Communications - Anastasia Leo, Ludovica Leo

mercoledì 25 novembre 2015

Happy Different di Alessandra Peluso alla Biblioteca Comunale di Veglie
























La biblioteca comunale e l'amministrazione comunale di Veglie (Lecce)  presentano “happy different” (I Quaderni del Bardo Edizioni di Stefano Donno) di Alessandra Peluso. Intervengono il sindaco Claudio Paladini e l'assessore alla cultura Giusi Nicolaci e l’editore Stefano Donno. Dialoga con l'autrice Laura Zimmari. VI ASPETTIAMO: Giovedì 26 novembre 2015, ore 18.30 - Biblioteca Comunale di Veglie – via D. Chiesa – Veglie (Lecce).
 HAPPY DIFFERENT: un modo diverso per essere felici, una felicità differente, o un differente modo di approcciarsi alla felicità. Quante possibilità ci presenta la vita, molteplici soluzioni: sta a noi scegliere quella più adeguata per renderci felici. Nella complessità dell'esistere, Alessandra Peluso afferma come il pensiero attraverso un excursus storico-filosofico sia un potente strumento per una  vita consapevole. A sostegno di ciò, l'individuo, conoscendo il proprio Io e l'inconscio, diventa il protagonista della vita e non più la vittima; ecco allora, che, per scongiurare quest'ultima condizione, gli si offre l'opportunità di affidarsi alla consulenza filosofica, o al filosofo, o alla Sophia-Analisi e comprendere che ciascuno è artefice di se stesso. Attrae persone, crea relazioni benefiche solo se ha ben compreso quanto sia autorevole la mente umana. Sta a noi la scelta! Sta a noi trovare la risposta! Sta a noi essere Happy Different!!!
Alessandra Peluso è nata a Leverano (Lecce), filosofa, poetessa, critico letterario. Collabora con l'Università del Salento (Bioetica e Filosofia politica). Scrive per “Affari Italiani”, “Corriere Salentino”, e per la rivista "Filosofia e nuovi sentieri /ISSN 2282-5711". Amante della ricerca e del dubbio, del piacere epicureo e della bellezza dell'essenza e mai della superficie. In diverse pubblicazioni scientifiche si è occupata di Simmel e Camus. La prima raccolta di versi è “Canto d'Anima Amante” nel 2010 per Luca Pensa Editore a cui è seguita nel 2013 "Ritorno Sorgente" per LietoColle. 
iQdB edizioni di Stefano Donno  (i Quaderni del Bardo Edizioni di Stefano Donno)
Sede Legale e Redazione: Via S. Simone 74
73107 Sannicola (LE)
Redazione - Mauro Marino (impaginazione e grafica)
Editor per la Poesia – Francesco Aprile
Social Media Communications - Anastasia Leo, Ludovica Leo

Chris Hemsworth on His Children

Chris Hemsworth al David Letterman

venerdì 13 novembre 2015

Liminale. Opere verbo-visive. Una mostra di poesia verbo-visiva di Francesco Aprile e Cristiano Caggiula
























Interventi di Lamberto Pignotti e Giovanni Fontana 21 novembre 2015 ore 17:00 Centro Culturale Gabriella Ferri Roma – Via Galantara 7
Liminale. Opere verbo-visive è una mostra di Francesco Aprile e Cristiano Caggiula che sarà ospitata dal Centro Culturale Gabriella Ferri, a Roma in via Galantara 7, dal 21 novembre al 6 dicembre 2015. La mostra verrà inaugurata il 21 novembre alle ore 17:00, con interventi da parte dei poeti e poeti verbo-visivi Lamberto Pignotti e Giovanni Fontana. Durante l'inaugurazione verrà presentata la raccolta poetica Dietro le stagioni (i Quaderni del Bardo edizioni, 2015) di Francesco Aprile alla presenza dell'editore Stefano Donno. La mostra, che rientra nelle attività del Centro Culturale Gabriella Ferri, è realizzata in collaborazione con “Biblioteche di Roma”, “Zètema – Progetto cultura”, la rivista trimestrale di critica e linguaggi di ricerca www.utsanga.it, LaNuovaLetteratura – Osservatorio permanente (http://nuovaletteratura.wordpress.com).
La mostra:  Liminale vuole essere uno sguardo alla soglia, allo sconfinamento che ne è caratteristica preponderante. Una zona dell’attraversamento continuo, un orizzonte linguistico dalle accezioni plurivoche. Poesia verbo-visiva come discorso che ingloba una sfaccettatura di segni poietici differenti, legati a doppio filo a quella distruttività che Walter Benjamin, autore della soglia, individuava come punto cardine del superamento, dello sconfinamento, segnandone dunque il carattere positivo. L’immagine benjaminiana della soglia appare qui come punto di sutura fra i diversi linguaggi, fra i diversi segni che concorrono alla determinazione delle opere. La mostra vuole essere un dialogo fra segni e dimensioni poietiche differenti e plurali, dove la parola poetica convive con parole giornalistiche, mediatiche, pubblicitarie, segni e dimensioni materiche, eteroclite, manuali, fino al dissolversi in segni asemantici che della parola sulla pagina hanno poco più che un richiamo o qualche sparuta traccia e aprono al movimento performativo del corpo.

Il libro:  Dietro le Stagioni di Francesco Aprile rappresenta la prima uscita editoriale della nuova casa editrice iQdB edizioni di Stefano Donno (I Quaderni del Bardo Edizioni di Stefano Donno). Il progetto nasce con il placet morale de “I Quaderni del Bardo” il marchio editoriale portato avanti ad oggi da Maurizio Leo (1959, poeta, e grande operatore culturale ) e che gestisce ormai da più di vent’anni anche “Il Bardo”, (direttore responsabile Antonio Tarsi), una rivista dedicata alla cultura tout court, alle tradizioni storico monumentali del Salento, alla poesia

Note sugli autori:
Francesco Aprile, poeta, poeta verbo-visivo, critico, nel 2010 ha aderito al movimento letterario New Page, fondato nel 2009 da Francesco S. Dòdaro. Qui svolge attività di segreteria e ufficio stampa, curatore di mostre e testi critici; dal 2013 la curatela è a due voci: F. S. Dòdaro-F. Aprile. Ha fondato il gruppo di ricerca e protesta artistica Contrabbando Poetico (2011) e la rivista di critica e linguaggi sperimentali http://www.utsanga.it (2014, con Cristiano Caggiula). Nell’ambito dei linguaggi di ricerca è presente con edizioni presso istituzioni e biblioteche come il Poetry Library (Londra), MACBA-Centro de documentacion (Barcellona), Tate Library (London), e con opere presso ArtPool Art Research Center (Budapest) e collezioni private, Imago Mundi (Fondazione Benetton). Ha curato con Cristiano Caggiula il volume collettaneo Snapshots Narrations per Unconventional Press, 2014. È presente nel volume An Anthology of Asemic Handwriting (2013), e in riviste quali Letteratura e Società, Revista Laboratorio (Universidad Diego Portales, Cile), Infinity’s Kitchen (USA), La Clessidra, Il foglio clandestino, S/V Revue (Lione), Rivista di studi italiani (Toronto), Coldfront-A Vispo supplement (Toronto).

Cristiano Caggiula, poeta, manifattore di cascami segnici, nel 2011 ha aderito al gruppo di ricerca e protesta artistica Contrabbando Poetico. Nel 2014 ha fondato la rivista di critica e linguaggi sperimentali «Utsanga», http://www.utsanga.it (2014, con Francesco Aprile). Nel 2014 cura con Francesco Aprile il volume collettaneo Snapshots Narrations, per Unconventional Press. Nel 2015 è presente in Alpha Bet a Test: The Eye Am Eye Asemic Anthology, nello stesso anno per Unconventional Press Hekátē atto II, piccola pubblicazione artigianale.

Francesco Aprile
www.utsanga.it ISSN 2421-3365 [rivista di critica e linguaggi di ricerca]
Via Giuseppe Zimbalo, 43 / 73010 - Caprarica di Lecce, Le (Italy)

iQdB edizioni di Stefano Donno  (i Quaderni del Bardo Edizioni di Stefano Donno)
Sede Legale e Redazione: Via S. Simone 74 - 73107 Sannicola (LE)
Mail - iquadernidelbardoed@libero.it

Katie Holmes on Her Daughter's Christmas List

Katie Holmes Interview - Live with Kelly and Michael 2015

giovedì 12 novembre 2015

Gwen Stefani - Hollaback Girl

Gwen Stefani - Used To Love You

Ripartono gli appuntamenti de L’ECCEllenze del Territorio di Arcadia Lecce il 16 novembre 2015 a Lecce



Giunto al quinto anno di attività l’appuntamento istituzionale per l’assegnazione del riconoscimento “L’Eccellenze del Territorio” dell’ass. Arcadia Lecce, anche quest’anno sarà realizzato in collaborazione con l’Ass. Salento in Progress, con il Patrocinio della Regione Puglia Assessorato Industria Turistica e Culturale gestione e valorizzazione Beni Culturali, Real Casa Dobryna, della Provincia di Lecce, e della Città di Lecce. L’associazione Arcadia Lecce con l’Ass. Salento in Progress hanno voluto fortemente questo premio che ha tra i suoi obiettivi quello di far conoscere alla cittadinanza leccese e salentina, tutte quelle realtà imprenditoriali, associative, pubbliche e private che con il loro operato si sono contraddistinte nel sociale e nella promozione del territorio. L’appuntamento avrà cadenza mensile. Nell’appuntamento del 16 novembre 2015 alle ore 19,30 presso la sala Conferenze dell’Ex Conservatorio S. Anna di Lecce in via Giuseppe Libertini 1 le Eccellenze di questo appuntamento saranno: l’associazione STRADA FACENDO ONLUS rappresentata dalla Presidente Alessandra Lezzi, il gruppo PARTY ROCK SALENTO,  la FONDAZIONE NOTTE DELLA TARANTA rappresentata dal Presidente Avv. Massimo Manera, la Libreria Palmieri rappresentata da Anna Palmieri, la COOP AGRICOLA NUOVA GENERAZIONE, rappresentata per l’occasione da Emilio Saracino, il prof. DANIELE MANNI (candidato al Nobel per l’insegnamento), e direttamente da Zelig Off e Italia’s Got Talent l’artista Tony Bonji
“Siamo orgogliosi di poter continuare – dichiara Valentino Zanzarella Presidente di Arcadia Lecce – a  promuovere, far conoscere, e far apprezzare realtà territoriali, aziende, personalità, e associazioni che hanno fatto dei loro sogni una missione di vita, e un esempio da seguire nel nostro splendido Salento”

Interverranno – Valentino Zanzarella (Presidente Arcadia Lecce), Valentino Loforese (Presidente Salento in Progress),  l’associazione STRADA FACENDO ONLUS rappresentata dalla Presidente Alessandra Lezzi, il gruppo PARTY ROCK SALENTO,  la FONDAZIONE NOTTE DELLA TARANTA rappresentata dal Presidente Avv. Massimo Manera, la Libreria Palmieri rappresentata da Anna Palmieri, la COOP AGRICOLA NUOVA GENERAZIONE, rappresentata per l’occasione da Emilio Saracino, il prof. DANIELE MANNI (candidato al Nobel per l’insegnamento), e direttamente da Zelig Off e Italia’s Got Talent l’artistaTony Bonji
L’associazione Arcadia Lecce anche per quest’anno fa inoltre appello alla comunità leccese e salentina acchè comunichi proposte di “eccellenze” alla mail cancelleria@ordoequestristempliarcadia.it

Per Info Arcadia Lecce – www.ordoequestristempliarcadia.it
Salento in progress – www.salentoinprogress.it/index.asp


mercoledì 11 novembre 2015

Guida alla letteratura erotica. Dal Medioevo ai nostri giorni di Alessandro Bertolotti. In libreria per Odoya dal 29 novembre 2015



Quando Defoe scrisse Fortune e sfortune della famosa Moll Flanders nel 1722, nessuno avrebbe pensato che negli anni dieci del secondo millennio le sorti dell’editoria mondiale sarebbero state risollevate dalla letteratura erotica. Le sfumature di grigio, nero rosso e rosa delle pubblicazioni dai contenuti osé hanno iniziato a deliziare il genere umano parecchi secoli fa. Epoca topica da cui parte la cavalcata di Bertolotti: il Medioevo, periodo in cui la satira sulle abitudini licenziose degli uomini di chiesa rappresentava il leitmotiv dei racconti sessualmente espliciti. La derisione del potere costituito era già allora una delle funzioni cardine di questo tipo di narrazione. Suddivisa per tematiche più che per ordine cronologico, questa Guida completissima e raffinata, anche nel ricercato corredo iconografico, comprende sia le pubblicazioni conosciute solo dai cultori del genere che i testi arcinoti visti sotto la lente dell’eros. Se si valorizza l’opera fortemente erotica di Elfriede Jelinek, Pierre Louÿs o Pittigrilli (forse sconosciuti ai più), si nota come opere arcinote come Il Simposio di Platone, Delitto e castigo di Dostoevskij o l’opera di Tondelli parlino anche di sesso. Ma al di là della funzione di ricettacolo di spunti per scegliere il meglio delle letture “piccanti” di ogni età, questo libro traccia un argutissimo parallelo tra letteratura erotica e spirito dei tempi. Se il grande Boccaccio ritenne che la sessualità fosse parte della natura e non andasse nascosta, a cavallo tra Sette e Ottocento il bistrattato (ma anche idolatrato) divin Marchese, si attagliava perfettamente alla cogerie di poeti e romanzieri che trovavano repellente la stessa natura umana e che nel suo lato oscuro trovavano fonte di ispirazione. Certo alcune epoche furono più “erotiche di altre” per esempio il Settecento in Francia fu spesso proclamato l’epoca del libertinaggio: la stessa corte portava avanti l’idea di dissolutezza che permise poi ai rivoluzionari di dipingere i nobili come esseri lascivi e perversi. Quello che accadde in seguito con le immagini cinematografiche, avvenne con la letteratura in tempi più remoti: da un lato si cercava di proibire la circolazione di romanzi “dai contenuti espliciti”, mentre dall’altro, quando “non appena si diffondeva la notizia del loro sequestro, editori e tipografi brindavano e ristampavano, certi del successo”. Il periodo fascista e la prima metà del Novecento videro una produzione ampia a livello europeo (D’Annunzio, Marinetti, Miller, Barnes, Nin), mentre gli anni cinquanta in America furono un periodo “moscio”: la società del Secondo Dopoguerra andava basata sulle salde fondamenta della famiglia. Ci avrebbero pensato poi Ginsbeg, Borroughs e i beat a urlare tutta la loro ansia di liberazione poetica e erotica. Bertolotti, che ha già pubblicato svariati libri a tema in Francia ed è uno dei massimi collezionisti mondiali di libri di immagini erotiche, ha distillato un volume imperdibile: l’apparato iconografico che costella il testo impreziosisce il volume, già di per sé molto evocativo e completo.
 Alessandro Bertolotti (1960), scrittore e regista (per la RAI), è considerato uno dei più grandi collezionisti di letteratura erotica. È autore di Livres de nus (2007), storia dei libri fotografici di nudo, pubblicato con successo in Francia, Italia e Stati Uniti. Nel recente Curiosa. La Bibliothèque érotique (2012) ha raccontato i libri più rari della sua collezione.

Macro pop 2