Stefano Donno on twitter

lunedì 18 aprile 2016

DMT. Terzo occhio o inganno dello spirito? Di Enrica Perucchietti (Ass. Terre Sommerse)



La DMT ha infatti un effetto psicotropo e si trova all'interno dello stesso organismo umano, quasi fossimo dotati per natura di una complessa "tecnologia spirituale". Il suo effetto dura pochi minuti ma induce stati alterati di coscienza così sconvolgenti che chi l'ha provata ne è rimasto sconvolto. Una percentuale della popolazione secerne inoltre questo ormone spontaneamente di notte in quantità superiore alla media, rendendo possibile un incontro notturno con creature di altre mondi. Esiste infatti un elemento in comune tra le esperienze psichedeliche, le abductions, e lo sciamanesimo: è la "dimensione del sogno", l'entrata nel mundus imaginalis, noto nella tradizione iranica come "Nessundove". L'organo atto a sintetizzare la DMT potrebbe essere, secondo la teoria dello psichiatra Rick Strassman, la ghiandola pineale. Se ciò venisse dimostrato, l'epifisi sarebbe il cosiddetto Terzo Occhio di cui ci parla la tradizione orientale. Esistono però anche delle ombre sulla DMT: il coinvolgimento dei servizi segreti e della massoneria.

Nessun commento:

Posta un commento

Nota. Solo i membri di questo blog possono postare un commento.

Macro pop 2