Stefano Donno on twitter

martedì 14 giugno 2016

Storie di fantasmi di Lord Halifax (In libreria per Odoya dal 30 giugno 2016)



Vero e proprio Linneo delle storie di sovrannaturale, il Visconte di Alifax – noto uomo di chiesa artefice delle storiche Conversazioni di Malines − raccoglie in questo volume tutte le migliori storie di fantasmi della Gran Bretagna. Rintracciate su manoscritti, lettere e pubblicazioni dell’epoca o stilate dopo lunghe interviste agli spettatori delle varie apparizioni, le storie di fantasmi qui raccontate sono affascinanti e appassionanti come un Penny Dreadful, inquietanti come uno spettacolo del Grand Guignol e evocative come antiche leggende.
Gli astanti spesso giurano su Dio che quel che han percepito sia vero e l’autore (studioso di sovrannaturale riconosciuto internazionalmente) segnala l’unica storia frutto della sua fantasia (La storia macabra del colonnello P). Urla inspiegabili, apparizioni notturne e gatti vampiro sono tra i protagonisti delle storie di Lord Halifax. Ma soprattutto gli antichi manieri – illustrati nell’ampio corredo iconografico – costituiscono il fulcro mitopoietico del volume. Inverary (nome ripreso non a caso nelle storie di Dylan Dog), il castello di Glaims, dimora del conte di Strathmore (Scozia) o la magnifica Tintern Abbey in Galles, ambientazioni sontuose per storie degne dei più fantasiosi horror vittoriani. Un libro per tutti: per gli scettici e per quelli che vogliono farsi rapire dalla magia del sovrannaturale.

Charles Lindley Wood, II Visconte Halifax (1839-1934), è stato un esponente di spicco dell’anglocattolicesimo inglese, presidente della Chiesa inglese dell’Unione che desiderava un nuovo legame con la Chiesa di Roma. Grazie alla sua opera iniziò un dialogo tra la Chiesa anglicana e quella cattolica, sfociato nelle storiche Conversazioni di Malines. Celebri sono i suoi studi sul soprannaturale e le sue raccolte di storie incredibili, che si prodigò a raccogliere e trascrivere da manoscritti, riviste e racconti di amici.

Nessun commento:

Posta un commento

Nota. Solo i membri di questo blog possono postare un commento.

Macro pop 2