Stefano Donno on twitter

martedì 11 ottobre 2016

Storia del clitoride. Una biografia del piacere al femminile di Dr. Carlo Calcagno (In libreria per Odoya dal 26 ottobre)

























Se non volete fare la fine del 90 % dei 2500 uomini che furono chiamati a rispondere alla domanda “che cos’è il clitoride” e risposero “un’automobile giapponese” (nel 2013 per la rivista francese Causette), leggete il libro di Carlo Calcagno. Scoprirete perché il punto G, definito “un UFO ginecologico” sussiste solo se accostato alla funzione di far defluire il sangue che deriva dall’irrorazione del clitoride quando è in erezione; cosa osarono studiare e pubblicare Masters e Johnson (quelli della serie tv); perché l’eiaculazione femminile (il cosiddetto squirting) è una cosa normalissima, ma veramente temuta, più del sadomaso; e infine  scoprirete anche com’è fatto e come funziona il protagonista di questo volume. Curiosa sorte per un organo umano non essere ancora stato “scoperto” del tutto, nell’era dei trapianti di cuore. Eppure per il clitoride è successo. La recentissima notizia che, nelle classi di educazione sessuale della Francia, sarà diffusa una sua scultura in 3D è perfettamente in linea con quel che sostiene il dottor Calcagno. Ma da dove viene tutta questa diffidenza? Il clitoride (o la clitoride) ha un’unica e peculiare funzione: dare piacere alla donna e questo ha delle importantissime implicazioni antropologiche. Questo è un libro basato su dotti e curiosi fatti e aneddoti che rivelano un’esplicita e illuminante storia sociale dell’organo del piacere femminile. Giovandosi della propria esperienza di medico e saggista, il dottor Carlo Calcagno si scaglia contro quegli uomini di chiesa, professori, medici, psicologi, politici e moralizzatori di vario genere che nella storia hanno pontificato partendo da fraintendimenti grossolani. Se la medicina ha sempre risentito dell’ingerenza della religione monoteista (che ha costruito lo stigma della donna nell’arco di secoli), è il padre della psicanalisi che declassò l’orgasmo clitorideo al rango di “immaturo”. Un po’ allieva e un po’ maestra di Sigmund Freud, di certo poco nota in questa veste, Marie Bonaparte (regina di Grecia e erede di Napoleone) lo aiutò a fuggire dai nazisti. Tuttavia l'intraprendente studiosa, fece delle ricerche proprio sul clitoride. Calcolò statisticamente la sua distanza dalla vagina e scoprì che per le donne in cui questo divario era maggiore a 2,5 centimetri, l’orgasmo era piuttosto difficile da raggiungere. Si adoperò quindi a trovare una soluzione chirurgica a questa disdicevole situazione! E se avete trovato illuminante la vignetta che paragonava l’apparato maschile a un semplice interruttore con due posizioni, acceso-spento, mentre quello femminile veniva assimilato per la sua complessità alla consolle di un Boeing 747, costellata da tasti, luci, pulsanti, leve, altimetri e cloche, è ora di approfondire con un saggio inedito che vi farà capire come spiccare il volo.

Carlo Calcagno - Specialista in urologia, è dirigente medico di primo livello presso l’Ospedale Evangelico Internazionale di Genova Voltri. Autore e co-autore di 22 volumi a carattere scientifico e di molte pubblicazioni saggistiche di carattere divulgativo, tra le più recenti: Circoncisione: dalla selce al bisturi (2009), Impotenza. Storia di un’ossessione (2013) e Medico, cura te spesso (2015). 


Nessun commento:

Posta un commento

Nota. Solo i membri di questo blog possono postare un commento.

Macro pop 2