Stefano Donno on twitter

mercoledì 16 novembre 2016

Crescerli senza educarli. Le antiregole per avere figli felici di Raffaele Morelli (Mondadori)























Questo libro non propone modelli educativi da perseguire, ma capovolge l'idea di educazione: non più centrata su obiettivi da raggiungere, su compiti e punizioni, ma sul talento, su cosa caratterizza i nostri piccoli.
«- Il genitore peggiore è quello che vuole essere perfetto.
- Non è vero che un buon genitore gioca coi figli.
- Non è vero che dobbiamo parlare di più con loro.
- È bene che i bambini dicano le bugie.
- Non dobbiamo aver paura di lasciarli da soli.
- Uno schiaffo non è la fine del mondo.
- Ci sono cose che solo la mamma può fare.
- Dobbiamo insegnare la passione, non il sacrificio.
- I bambini che crescono in un matrimonio senza conflitti sono destinati all'infelicità.
- I bambini ci stanno educando e non lo sappiamo.»

Si sente spesso dire "Come è difficile il mestiere di genitori…". È proprio questo il punto: essere genitori non è un mestiere, non è un progetto da portare a compimento. Se essere bravi genitori diventa un compito, allora sì che abbiamo fallito. I bambini non si domandano se sono bravi figli. Dovremmo imparare da loro. Educare è prima di tutto stare con i propri figli senza nessun retropensiero. Vale a dire senza un fine, senza il progetto di migliorarli. "Migliorarli" significa sempre omologarli al pensiero convenzionale e mettere a rischio la loro unicità. Questo libro non propone modelli educativi da perseguire, che diventano vecchi subito dopo essere stati annunciati. Capovolge l'idea di educazione: non più centrata su obiettivi da raggiungere, su compiti e punizioni, ma sul talento, su cosa caratterizza i nostri piccoli. La stella polare dell'educazione è chiedersi che cosa li rende unici, chiedersi: "Che fiore è mio figlio?". E lasciare che cresca. Se ci liberiamo dai luoghi comuni, dai falsi miti, delle idee sbagliate che contaminano la nostra epoca, accompagnarli verso la felicità diventa la cosa più semplice, naturale e spontanea che esista.
Raffaele Morelli - Psichiatra e psicoterapeuta; dopo la laurea in Medicina all'Università di Pavia nel 1973, si è specializzato in Psichiatria presso l'Università Statale di Milano. Dal 1979 è direttore dell'Istituto Riza, un gruppo di ricerca che pubblica le riviste «Riza Psicosomatica», «Dimagrire» e «Salute Naturale». Tra le sue ultime pubblicazioni ricordiamo Il segreto dell'amore felice (2013), Pensa magro (2014), Le parole che curano (2014), La felicità è dentro di te (2014) e La saggezza dell'anima (2014), tutti editi da Mondadori.

Nessun commento:

Posta un commento

Nota. Solo i membri di questo blog possono postare un commento.

Macro pop 2