Stefano Donno on twitter

giovedì 31 maggio 2018

I Quaderni del Bardo Edizioni di Stefano Donno

Una casa editrice per molti … ma non per tutti!
Ci trovate anche su ibs.it


Il fu Mattia Pascal di Luigi Pirandello

ALLA SERRÈZZULA SI PRESENTA LA MEDICATTRICE





















Per "I primi venerdì della Serrèzzula" Cristina Caiulo, Salvatore Luperto e Anna Panareo venerdì 1° giugno 2018 dalle ore 20.30 alla "SERRÈZZULA" di Anna Misurale (si trova sulla via per Magliano n. 136, a circa 200 metri dall'abitato sulla sinistra - da Lecce, dopo la svolta per Porto Cesareo, superata la rotatoria devi girare al primo semaforo a destra) presentano il libro di Gabriella Margiotta dal titolo La Medicattrice (I Quaderni del Bardo Edizioni di Stefano Donno)
Gabriella Margiotta, ci presenta storie che hanno una loro ragione e forza nell’oggi. Una drammaturgia nata dall’incontro e dall’esperienza diretta e quotidiana con persone in carne e ossa, le cui vite devono superare ostacoli e cercano varchi di liberazione verso e dentro l’arte e il teatro. Gabriella Margiotta nasce a Lecce. Si laurea a Roma in medicina. Da anni studia teatro e sta per diplomarsi all’Accademia di perfezionamento teatrale AMA di Lecce.
La medicattrice Gabriella Margiotta, ci presenta storie che hanno una loro ragione e forza nella pre-rappresentatività e pre-espressività. Una drammaturgia nata dall’incontro e dall’esperienza diretta e quotidiana con persone in carne e ossa, le cui vite devono superare ostacoli e cercano varchi di liberazione verso e dentro l’arte e il teatro. Drammaturgia di realtà, senza effetti di finzione e rappresentazione; di persone, senza personaggi e senza maschere. “Fondamentalmente Gabriella Margiotta ci fornisce con questo suo lavoro, una serie di indicazioni molto precise, su una lotta che prima o poi dobbiamo vincere sull’animale che ci si porta dentro, come direbbe il noto cantautore italiano Franco Battiato: l’Ego! Quando lo si sconfigge, quando smette di farci avere un appetito smisurato, per l’ambizione ingiustificata, per la gelosia livorosa, per l’ossessione del possesso, il desiderio di riconoscimento e di riconoscersi nell’altrui giudizio, ecco che liberi si può dire “ … non vado più di fretta!”, come ha scritto di lei Paola Scialpi

iQdB edizioni di Stefano Donno / Sede Legale e Redazione: Via S. Simone 74 / 73107 Sannicola (LE) / Mail – iquadernidelbardoed@libero.it
Redazione (impaginazione e grafica) – Mauro Marino
Segreteria Organizzativa – Dott.ssa Emanuela Boccassini
Link blog editoriali
http://www.iquadernidelbardoedizioni.it/

PAOLO GRUGNI DI PURA RAZZA BASTARDA (Laurana Editore). In libreria dal 5 giugno 2018






















 "Entra Matrano. Tozzo come un torello. Fronte bassa, occhi ravvicinati. Sguardo duro, ostile. Uno che per colazione mangia pane e veleno. Pura razza bastarda."

Milano, 1965: una città tranquilla, che pensa all'esordio di Pavarotti alla Scala. Una città abituata alla 
ligera, impreparata all'arrivo della malavita pesante dal Sud o di bande criminali come quella di Cavallero. Siamo nello stesso anno in cui quella che verrà chiamata «la strategia della tensione» diventa programmatica da parte della destra. Strategia che negli anni successivi porterà l'Italia allo scontro diretto con lo Stato (nemico e complice al tempo stesso) e con le forze politiche avversarie. Protagonista del romanzo è il commissario della questura di Milano Sergio Malfatti, ex partigiano delle Brigate Garibaldi. La sua vicenda personale e di poliziotto si legheranno sempre più indissolubilmente a quella dell’Italia. Bombe, stragi, terrorismo nero e rosso, golpe, Gladio, P2, servizi deviati e paralleli, corruzione, a cui fa da collante la storia della mafia. Si tratta di un progetto destinato a svilupparsi su una serie di romanzi che puntano a ricostruire la storia d’Italia dal 1965 fino al 1994. Dal ‘65 perché nel maggio di quell’anno si tenne a Roma, presso l’Hotel Parco dei Principi, un convegno sulla guerra rivoluzionaria in cui fu presente tutta l’estrema destra. Si finisce 30 anni dopo con l’avvento del governo Berlusconi. Il progetto presenta diversi elementi di novità. A partire dal protagonista: Sergio Malfatti non solo è il primo commissario comunista, ma è anche il primo personaggio cronologico della letteratura italiana, ovvero invecchierà ma mano che gli anni si susseguono. L’altra grande novità è che la storia della mafia verrà vista per la prima volta da Nord. Pura razza bastarda è solo l’inizio di un lungo viaggio, appassionante quanto sconvolgente, durante il quale la storia d’Italia verrà ricostruita nei suoi tragici passaggi. Senza fare sconti a niente e nessuno.

Paolo Grugni è autore dei romanzi Letit be (Mondadori, 2004; Alacràn, 2007, Laurana, 2017), Mondoserpente (Alacràn, 2006), Aiutami (Barbera, 2008; in ebook per Laurana 2014), ItalianSharia (Perdisa, 2010), L’odore acido di quei giorni (Laurana, 2011 e 2017), La geografia delle piogge (Laurana, 2012), L’Antiesorcista(Novecento Editore,2015), Darkland(Melville, 2015). È autore inoltre della silloge Frammenti di unodioso discorso (Laurana, 2017). Vive e lavora a Berlino.

Fabio Concato - Non smetto di aspettarti - Live Open Tour 2018

Brooke Shields Takes Us Inside Her Manhattan Townhouse on Met Gala Day |...

David Knight - Enduro highlights compilation

S. S. Pio XI e S. E. Marconi inaugurano la nuova stazione a onde ultra c...

Walt Whitman - Journalist | Mini Bio | BIO

Aung San Suu Kyi dal carcere al Parlamento: vita e battaglie di un Nobel...

THE LIFE OF ABDULLAH ÖCALAN! FULL DOCUMENTARY FROM 1948-2018!!

Torino ricorda Carlo Donat Cattin

Adolf Eichmann, il contabile dello sterminio

John Harvey Kellogg and Adventism

3 MINUTI UN'OPERA - Jacopo Robusti detto il Tintoretto, Il miracolo del...

MISSION: IMPOSSIBLE FALLOUT | Nuovo Trailer Italiano

Usa- nord Corea, il dialogo riparte a New York

Becchi: 'Se FI voterà Cottarelli ci sarà uno scontro tra sovranisti e mo...

Alessandro Di Battista interviene telefonicamente a Non è L'Arena

Di Stefano (M5s): 'Presenteremo impeachment prima possibile'

TAMASHII NATIONS QUALITY スペシャルムービー

S.H.Figuarts ウルトラマンエックス&ゴモラアーマーセット スペシャルムービー

mercoledì 30 maggio 2018

La coscienza di Zeno di Italo Svevo

I Quaderni del Bardo Edizioni di Stefano Donno


Una casa editrice per molti … ma non per tutti!
Ci trovate anche su ibs.it

L'Ottavo









L’idea ha radici in tempi oramai lontani. Costruire una rivista letteraria on line. I primi quattro numeri uscirono in tempi non sospetti: era il 1997 e di editoria on line ancora ce n’era veramente poca, men che meno in Italia. Mi arresi di fronte alla difficoltà di mantenere una redazione aperta e di costruire ogni numero “a mano”, i cms erano ancora commerciali e a caro prezzo. Il portale rinasce finalmente nel 2014 e in un primo momento raccoglie le recensioni dei volumi apparse su due riviste on line storiche (la prima oramai decennale) della casa editrice Sette Città, l’“Archivio Storico dell’Emigrazione Italiana”, diretta da Emilio Franzina e Matteo Sanfilippo, e “Officina della storia” diretta da prima da Maurizio Ridolfi e oggi da Giovanni Fiorentino e Mariella Cruciani. Ad esse si stanno aggiungendo materiali nuovi, destinati a crescere progressivamente. Oggi l’intenzione è quella di fornire recensioni di qualità, che non parlino solo e necessariamente bene di libri, dischi, film o videogiochi, fino a costruire la base per un dibattito culturale più vasto e articolato. Abbiamo già iniziato a ricevere libri e proposte di lettura ma abbiamo deciso di non recensire tutto ciò che arriverà in redazione: pubblicheremo solo ciò che riterremo opportuno dopo attenta lettura, ascolto o visione, sperando in questo modo di apparire corretti a coloro i quali vorranno seguirci in questo progetto.
Emanuele Paris

INFO LINK - https://www.lottavo.it/ 

Lo staff
Oltre ai nostri recensori accogliamo le tue recensioni e accettiamo i tuoi consigli.
Puoi contattarci qui: info@lottavo.it

La casa editrice
Le Edizioni Sette Città sono la casa editrice che pubblica L’Ottavo.
La casa editrice nasce nel 1992 e si occupa principalmente di saggistica, ha al suo attivo quasi 500 titoli di cui oltre 100 ebook, 1 rivista cartacea e 2 online.

Edizioni Sette Città di Libreria Fernandez srl
Via Mazzini 87 – 01100 Viterbo
t 0761303020 f 07611760202
info@settecitta.eu

CeeLo Green 'Bright Lights Bigger City' OFFICIAL VIDEO

Wynonna Judd - Keeps Me Alive

Roxette - It Must Have Been Love

Parla Piero Chiambretti

Dieci domande a Stefano Rodota'

Anna Proclemer si racconta a Cominciamo bene - 2a Parte

Anna Proclemer si racconta a Cominciamo bene 1a Parte

Peter Carl Fabergé Easter Egg Doodle

Mao Tse-Tung

FASI DELLA FINALE ROLAND GARROS 1976 PANATTA SOLOMON CON SCAMBIO CONCLUSIVO

Egyptian President Anwar El Sadat's speech 1973 VICTORY

Mariner 9 Launches - 1971 | Today In History | 30 May 17

Circolo dei Libri - 19.10.2017 - Boris Pasternak, Il dottor Zivago

François-Marie Arouet (Voltaire)

Antichi misteri: Giovanna d'Arco

Ettore Majorana Caccia alla volpe di Angelo Acampora per Odoya in libreria dal 31 Maggio 2018






















Dal 25 Marzo 1938 non sappiamo con certezza cosa sia successo al geniale fisico Ettore Majorana. Nessuna verità storica è stata raggiunta. L’autore di questo libro, già esperto di storia dei Servizi Segreti italiani e del periodo fascista, ripercorre con prosa sintetica, ricca e ritmata, tutte le più probabili ipotesi legate alla scomparsa di Majorana. Il punto di partenza, almeno concettuale, dell' indagine è il contesto. Ovvero il periodo in cui alcuni team legati alle grandi potenze del periodo stavano cercando di sviluppare per primi una bomba grande come un’arancia che potesse spazzare via un’intera città. Il congegno definitivo, la bomba atomica. Fatto sta che Ettore Majorana, lo scomparso prematuramente, ebbe nella sua volta celeste una straordinaria "congiunzione astrale". Fu al contempo allievo, amico e “maestro” di due premi Nobel, uno italiano e l’altro tedesco, che si riveleranno i massimi esperti in fisica nucleare posti alla direzione e alla progettazione della Bomba Atomica: Enrico Fermi con il Progetto Manhattan per gli Stati Uniti e Werner Heisenberg con il Club dell’Uranio per la Germania. C’era poi un altro “team” di cui ancora ignoriamo molto. Ma sappiamo che vi partecipò per esempio Bruno Pontecorvo, il più giovane fisico del gruppo di via Panisperna, depositario del brevetto del Metodo per aumentare notevolmente il rallentamento dei neutroni (1938), uno dei primi passi per l'attuazione della bomba atomica. Nel 1953 a Mosca viene assegnato il Premio Stalin a tale Bruno Maksimovič Pontekorvo, che aveva prestato le sue competenze nel laboratorio di ricerche atomiche a Dubna… E fino a due più due riusciamo a farlo tutti. Sarà Pontecorvo a scrivere in un saggio che Fermi considerava Majorana il piu grande fisico teorico dei nostri tempi. Mentre da  l’altro “padrino”, ovvero Heisenberg gli permetteva di correggere i propri errori e provava affettoe stima talmente grande per il giovane Ettore che si intratteneva con lui giocando a ping pong o a scacchi… Una cosa è sicura: Majorana, a differenza di Pontecorvo, non era comunista. L’ipotesi più plausibile, che l’autore persegue, è che Majorana sia finito nel Club dell’Uranio, alle dipendenze del suo maestro e sodale tedesco complice anche “l’uomo di Amburgo” ovvero il marito dell’amata sorella Rosina: Werner Schulze. Gli indizi sono tanti, la ricerca è affascinante. Acampora, con interviste agli eredi  tra i quali Stefano Roncoroni che intervistò addirittura Albert Speer, non trascura nessuna pista anche se sa che davanti a sé ha un compito arduo. Ovvero quello di trovare un uomo che ha avuto dimestichezza con la teoria dei giochi e che poteva agevolmente, grazie al suo eccelso cervello, calcolare tutte le varianti possibili. La scomparsa di Majorana rimane uno dei misteri più affascinanti d’Italia, tutti gli appassionati di storia gusteranno grazie all'ottima scrittura di Acampora questa importantissima “caccia alla volpe”…

Angelo Acampora è ricercatore storico. Ha collaborato con svariate testate giornalistiche e tenuto lezioni presso scuole medie inferiori e superiori. È autore di diversi saggi storici, tra cui citiamo in particolare: Shakespeare. Agente segreto al servizio di Sua Maestà. La morte misteriosa (Controcorrente 2015). Per Odoya ha già scritto Senza licenza di uccidere. Operazioni segrete militari italiane 1935-1943 (2017)

Macro pop 2