Stefano Donno on twitter

lunedì 9 luglio 2018

Guida ai super e real robot. L’animazione robotica giapponese 1980-1999 di Jacopo Mistè. Curatela Jacopo Nacci (Odoya edizioni, dal 26 luglio 2018)


Questo lavoro inedito di Jacopo Mistè e curato da Jacopo Nacci si propone come libro di riferimento sugli anime robotici giapponesi. I due Jacopo, infatti sono i maggiori esperti italiani di robot giapponesi e, grazie all’aiuto di Cristian Giorgi (che conosce il giapponese) hanno anche saputo sciogliere tutti i termini che ancora non avevano una traduzione precisa. Questa guida approfondisce il periodo d’oro dell’animazione robotica del Sol Levante che va dalla metà degli anni Settanta al 2000. Quindi non vi troverete solo le vicende legate alla  produzione, la poetica, i personaggi e i grandi registi di super robot (che già avevamo trattato in una precedente guida) , ma anche quelli di real robot, come per esempio per le opere di Hideaki Anno, Ryōsuke Takahashi e Yoshiyuki Tomino. Lo sviluppo passa attraverso la saga di Gundam (Il fante mobile), primo robot che inserisce degli elementi realistici. I real robot sono dedicati a un pubblico adulto, spesso distribuiti tramite il mercato degli OVA (original video animation) e mandati in Tv negli slot notturni. Le serie di mecha, soprattutto dagli anni Ottanta,  attraggono un pubblico di massa e hanno dirette ricadute sull’immaginario e sulla società giapponesi innescando fenomeni come il cosplaying,  gli otaku e le idol. Esempio di opera con un successo di massa, quasi ai livelli di una religione anche a causa dei temi millenaristici trattati nella serie   è Evangelion della nuova era (Neon Genesis Evangelion), scritta da Hideaki Anno, che ha spopolato per anni in Giappone, ma che è diventata famosissima anche in Europa e negli USA. Anno è il tipico esempio di hikikomori, i ragazzi che si isolano dalla società per godere nella propria cameretta dei prodotti dell’immaginario che possono essere fruiti tramite DVD o computer, Evangelion è il suo tentativo di uscire da questa situazione. Un consiglio a questi ragazzi scritto nel loro linguaggio… L’opera è dunque dedicata a tutti coloro che vogliono saperne di più su Mazinga Z, Raideen, Zambot3, Ideon, Daitarn 3, Transformer, Voltron, Yamato, Macross, Gundam, Le truppe corazzate VOTOMS, Neon Genesis Evangelion, Patlabor, Punta al top! e tanti, tanti altri. Il volume, come sempre illustrato, è completo di schede tecniche dedicate ai più esperti.
Jacopo Mistè nasce nel 1987 e vive a Pove del Grappa. Laureato in Scienze Politiche e Relazioni Internazionali, gestisce il blog Anime Asteroid specializzato in recensioni di titoli di animazione giapponese, in particolare quelli del mondo della fantascienza e della robotica. I suoi scritti appaiono anche nella rivista Terre di Confine Magazine.

Nessun commento:

Posta un commento

Nota. Solo i membri di questo blog possono postare un commento.

Macro pop 2